SOCIAL MEDIA

lunedì 11 aprile 2016

#MotivationalMonday w/ Nayyirah Waheed




#MotivanionalMonday rubrica di BTS of my Soul a cadenza settimanale dove, ogni lunedì, verrano postate frasi motivazionali e di ispirazione, accompagnate da un consiglio letterario o cinematografico il più possibile inerente al contesto.


If the ocean can calm itself, so can you. We are both salt water mixed with air.
- Nayyirah Waheed


Il primo dell'anno vi ho proposto la mia lunga lista di buoni propositi per questo 2016 - New Years Resolutions 2016 - e, come potete verificare, tra i diversi punti c'è chase my body goal.
Non mi sono mai impegnata più di tanto per migliorare il mio fisico, nonostante non mi piacesse e me ne lamentassi parecchio, ma da qualche anno la consapevolezza che stare seduta con le mani in mano non mi permetterà di star bene con me stessa, ha come acceso una miccia dentro di me.
Come molti di voi già sapranno, ho un personal trainer che mi segue in modo costante e questo implica un notevole sforzo fisico, ma anche economico - purtroppo non mi piovono euro dal cielo, ciò nonostante conosco i miei limiti e preferisco fare delle rinunce così da poter spendere i soldi per il bene della mia forma fisica -; ad ogni modo, oltre alle lezioni con Marina, sento di aver bisogno di intraprendere un percorso parallelo ed è così che ho deciso di immergermi nello Yoga.

Se l'oceano può calmarsi da sé, tu puoi fare altrettanto.
Siamo entrambi acqua salata mischiata con aria.

È così che ho trovato la citazione, è così che mi sto innamorando di questa disciplina che armonizza corpo e mente, conducendo ad una sensazione di benessere.
Questa bellissima frase è così profonda e ricca di significato che non potrà mai avere una sola interpretazione: ognuno di noi, in base alle proprie conoscenze, esperienze, al proprio essere, al proprio modo di pensare, saprà darne una personale spiegazione.

Quello che mi sento di dire oggi in merito a questa citazione - complice forse il periodo e i recenti avvenimenti all'interno della mia vita -, è che non importa quante difficoltà troveremo lungo il nostro cammino, sapremo sempre e comunque rialzarci e trovare il nostro equilibrio per andare avanti.

In fin dei conti, pensandoci bene, quante volte ci capita di vedere il mondo crollare sopra le nostre teste? Come se non ci fosse più uscita, come se non avessi più modo di sopravvivere?
Quante di queste volte è stato davvero così?
Non credo sia necessaria una mia risposta; se sarete qui a leggere il post, saprete da voi che la forza di calmarvi, trovare pace dentro di voi e andare avanti nonostante tutto, vi scorre dentro le vene.

E visto che siamo nello spirito giusto, con questa frase vi suggerisco un film, tratto dal libro Sette anni nel Tibet, Heinrich Harrer.


SETTE ANNI IN TIBET

Jean-Jacques Annaud

TITOLO ORIGINALE: Seven Years in Tibet
REGIA: Jean-Jacques Annaud
SCENEGGIATURA: Jean-Jacques Annaud Iain Smith John H. Williams
PRODUTTORE: Jean-Jacques Annaud, Iain Smith, John H. Williams per Mandalaya Entertainment
PAESE DI PRODUZIONE: USA
GENERE: biografico, drammatico
ANNO: 1997
DURATA: 128'

TRAMA:
Il giovane Heinrich Herrer, scalatore austriaco adottato dal nazismo, nel 1939 si aggrega a una spedizione per scalare una montagna del Tibet. L'impresa non riesce. Di ritorno al campo Heinrich viene arrestato dagli inglesi che nel frattempo sono entrati in guerra contro la Germania. Evade e in compagnia dell'amico Peter comincia a vagare per il Tibet. Passano gli anni e i due giungono a Lhasa, la città sacra dove vive il Dalai Lama bambino. Fra il "dio incarnato" ed Heinrich si forma un'amicizia che diventa affetto. Nei sette anni passati nella città sacra accadranno fatti importanti, primo fra tutti l'invasione del Tibet da parte dei cinesi, che costringerà tutti a fuggire, Lama compreso. Tornato in patria Herrer riprenderà la sua attività, dopo aver recuperato l'affetto di un figlio (vero) che non aveva mai visto. L'uomo, autore del libro da cui è tratto il film, tuttora vivente, è ancora amico del Dalai Lama eternamente esule.


Che mi dite di questo #MotivationalMonday? Vi è piaciuta la frase? Che interpretazione dareste voi?

Vi auguro una splendida settimana. ❤

Con amore,
Jennifer

8 commenti :

  1. Bellissima citazione! Non la conoscevo.
    È da molto che vorrei provare con lo yoga,per parecchie cose credo potrebbe essere davvero d'aiuto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ari! ❤
      Sono felice ti sia piaciuta la citazione e grazie per essere passata a leggere.
      Sai cosa farò? Adesso dovrei iniziare un corso di Yoga in modo costante, se dovessi vedere dei benefici concreti proverò a darti qualche indicazione... magari con qualche libro/video che mi sembrano appropriati - sperando che questo possa aiutarti. ❤ :)

      Elimina
  2. Wow, che bellissima citazione Jen! ❤
    Mi piacerebbe provare sia lo yoga che la palestra ma purtroppo non ho tempo e soldi da poter spendere per questo, faccio passeggiate oppure qualche esercizio in casa ma sicuramente non è la stessa cosa. Anche io non mi piaccio, non mi sono mai piaciuta a dire il vero e anche se sono dimagrita molto (circa 20 kg in 9 mesi) non mi piace il mio fisico, proprio per niente! -.-''

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesoro ❤ il tuo è stato un gran cambiamento! Hai tutta la mia stima, sei stata bravissima.
      Sono sicura che col tempo riuscirai a trovare il tuo equilibrio e la forma fisica che ti farà sentire bene con te stessa. ❤

      Elimina
  3. Wow, questo MM me lo stampo e me lo appendo sopra il letto così lo vedo ogni mattina appena sveglia e ogni sera prima di addormentarmi.
    Nella vita ci sono momenti belli, altri meno belli e altri pessimi.
    L’importante è sempre trovare la forza di rialzarsi, è una delle cose più difficili ma tu ci sproni a farlo e questo aiuta veramente tanto.
    Il cambiamento che stai avendo è di ispirazione, perché è più facile crederci se c’è qualcuno che ti mostra il modo e ti supporta come fai tu.
    Ho avuto esperienze differenti con lo yoga, la prima lezione che ho fatto in vita mia probabilmente avevo sbagliato il centro ma non mi aveva colpito molto, la seconda volta invece l’ho provata per caso e me ne sono innamorata.
    E’ molto faticoso, ma ne esci ricaricata e senti veramente la differenza fra il prima e il dopo lezione.
    Mi piacerebbe molto fare un bel viaggio in India alla scoperta più approfondita di questa disciplina e cultura, se vuoi potremmo fare un bel gruppo vacanze 'BTS-SOUL' e partiamo anche domani!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'dea del gruppo vacanze non è niente male u.u magari se questa storia d'amore con lo Yoga si approfondisce e prende solidità nella sua forma, potremmo pensare di farlo davvero. ❤

      Elimina
  4. Ciao Jennifer!! Approdo al tuo blog grazie al Linky Party di BBSE e sono proprio felice di averti scoperto!! Questo motivational monday mi piace un sacco! Lo yoga ha sempre incuriosito anche me, ma non ho mai avuto la costanza di provarlo seriamente..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e benvenuta! :) Sono molto felice di aver partecipato al Linky Party, oltre ad essere originale e interessante, aiuta a scoprire nuovi blog e conoscere nuove persone. Ti ringrazio davvero per essere passata e aver sbirciato il Motivational Monday. ❤

      Elimina