SOCIAL MEDIA

venerdì 27 maggio 2016

#5coseche - 5 cattivi dei film


#5coseche è un'iniziativa ideata dalle Twins Books Lovers a cadenza settimanale. Ogni venerdì i blog partecipanti pubblicheranno un post inerente al tema scelto. Per maggiori informazioni e per poter far parte all'iniziativa cliccate QUI. :)  



Questo è il mio primo post di questa iniziativa e dire che sono entusiasta è poco. :)
Il tema della settimana è 5 cattivi dei film, poteva andarmi meglio di così?!



1. Joker, Il cavaliere oscuro - Il ritorno || Heath Ledger

E chi se lo dimentica più? Un'interpretazione straordinaria, una delle migliori in assoluto. Un personaggio complesso, reso impeccabile da un attore che, sono sicura, avrebbe regalato un'infinità di meraviglie al mondo del cinema.

«Io credo semplicemente che quello che non ti uccide, ti rende... più strano.»




2. John Milton/Satana, L'avvocato del diavolo || Al Pacino

Magnifico. Il film, la storia, ma soprattutto il personaggio e l'impeccabile prova di Al Pacino. Dire che l'ho amato non rende abbastanza l'idea. Quando ci si lascia sedurre dal demonio...





3. Anakin Skywalker/Darth Vader, Star Wars: Episodio II e III || Hayden Christensen

Quando il cinema sa essere crudele...
All'epoca ero ancora un bimba portata al cinema dai genitori e del tutto all'oscuro dell'esistenza di Star Wars - Guerre Stellari. Inizi la storia pensando che Anakin, quel bel bimbo tanto coraggioso, sarà il tuo eroe, colui che sconfiggerà i cattivi e salverà intere galassie... poi cresci e scopri di essere innamorata del cattivo dei cattivi. :'( #mainagioia versione anni 2000


«L'abilità di distruggere un pianeta è insignificante in confronto alla potenza della Forza.» 




4. Bucky Barnes/Winter Soldier, Captain America: The Winter Soldier e Captain America: Civil War || Sebastian Stan

Se volete farceli odiare, prendeteli brutti! Questa dovrebbe essere la regola base per il casting di un villain, altrimenti come si fa? Come si può odiare una dal viso così adorabile, seppur capace di uccidere centinaia di innocenti?
Bellissimo, soprattutto in Civil War, straordinario.




5. Jonathan Kramer/Jigsaw, Saw - L'enigmista || Tobin Bell

E dove non c'è bellezza, c'è estrema intelligenza. L'ideazione di questo cattivo è incredibile, geniale, seppur fuori di testa. Ho messo questo personaggio nella lista perché credo abbia delle ragioni comprensibili: un malato terminale di cancro che pone degli ingrati davanti a delle sfide... vivere o morire?


«Vivere o morire... Fa' la tua scelta!»



E per questa sera è tutto! :)
Spero vi sia piaciuto il post... quali sono i vostri villain preferiti? Sono proprio curiosa di scoprirlo.

Un abbraccio a tutti,

FBI - May Awards Ceremony



Federal Blogger Investigators è una rubrica da me creata a cadenza mensile, inerente a una delle diramazioni più importanti dell'F.B.I.: i Blogger Investigators. ;) Ogni secondo venerdì del mese verrà inserito un post con degli indizi che portano a un libro/film o serie tv specifico/a... chi vorrà partecipare dovrà cercare di indovinare. L'ultimo venerdì del mese verrà annunciato il vincitore che si approprierà della targhetta/certificato che attesta in modo ufficiale il blogger come vero Agente.


Eccoci arrivati al venerdì più importante del mese: il giorno della premiazione!
Anche questa volta posso ritenermi soddisfatta del riscontro ottenuto, ho notato molti bravissimi agenti e trovato un altro Agente Senior che, grazie alla sua esperienza, ha indovinato il film in questione, dopo aver letto i seguenti indizi:

  1. Il film in questione è un remake;
  2. Gli attori, protagonisti di questa storia, hanno già lavorato insieme diversi anni prima;
  3. La storia è ambientata a Chicago.

Congratulazioni quindi al nostro Agente Speciale
mercoledì 25 maggio 2016

Review: The Choice directed by Ross Katz





THE CHOICE


directed by Ross Katz

Produttore: Nicholas Sparks, Peter Safran, Theresa Park ● Sceneggiatura: Bryan Sipe ● Casa di produzione: Nicholas Sparks Productions, The Safran Company ● Paese: USA ● Anno: 2016  Genere: romantico, drammatico ● Durata: 111 min


TRAMA: Gabby è una studentessa di medicina molto determinata e razionale. Travis è un donnaiolo senza speranza. Quando Gabby si trasferisce nella casa accanto a quella di Travis i due si conoscono e cominciano a frequentarsi. Non sempre scorre buon sangue tra i due ma piano piano cominciano ad amarsi e a lasciarsi travolgere da un amore romantico e appassionato. Il problema è che Gabby ha da tempo programmato la convivenza con il fidanzato di lungo periodo ma l'attrazione per Travis è troppo forte. Riusciranno a lasciarsi alle spalle le vite costruite fino ad allora per imbattersi in una nuova travolgente vita insieme?



Per chi ama il genere, Nicholas Sparks, si sa, è una perla rara e luminosa in mezzo ad un infinito oceano colmo di delusione. Lui possiede una penna magica... un dono che gli permette di scrivere romanzi così ricchi di sentimenti da amarli tanto da fare male; un dono capace di trasportarti dentro un ciclone di emozioni talmente intense da lasciarti letteralmente senza fiato; un dono che condivide con tutti i suoi lettori attraverso una delle forme d'arte più belle al mondo: la scrittura.

E cosa c'è di meglio di un adattamento cinematografico, di uno straordinario romanzo, per una cinefila come me? Oltre al tiramisù, probabilmente niente. :)

Conoscevo già la storia, anni fa ho avuto in regalo il libro La scelta dalla più grande sostenitrice di Nicholas Sparks che conosca: una ragazza che, grazie alla sua passione, ha riunito più di duecentomila persone in una sola pagina interamente dedicata a lui.
Ho amato questo romanzo per così tante ragioni... una è sicuramente la consapevolezza di avere tra le mani qualcosa di molto importante per la persona che me lo ha regalato, credo sia come regalarmi un pezzo della propria anima - non la ringrazierò mai abbastanza. ❤

Tornando al film, che dire?
Malgrado non abbia totalmente apprezzato l'interpretazione di Teresa Palmer, nei panni di Gabby, e la trama dia l'idea dell'ennesimo triangolo amoroso, cosa che sono pronta a smentire seduta stante, mi sento di poter sostenere che questa pellicola sia un degno ritratto del romanzo.
Complice l'ottimo lavoro degli sceneggiatori che, privi di scrupolo nei confronti dei deboli di cuore, hanno costruito la storia nel modo più avvincente possibile.
Era davvero da tempo immemore che non sentivo quella strana sensazione allo stomaco, quella sorta di vuoto che provi durante una corsa sulle montagne russe, quelle famose farfalle che ti sconvolgono dall'interno, quella percezione che ti fa capire quanto ormai tu sia fregata... che sì, soffrirai anche tu, tanto quanto i protagonisti della storia.

P R O S



  • La storia d'amore - difficile rimanere indifferenti, questo è uno di quei casi che ti trascina dentro senza chiedere il permesso;
  • La trama - a differenza da quel che si potrebbe pensare, il corso degli eventi è ben lontano dai soliti triangoli amorosi, ha molte sfumature in grado di far riflettere lo spettatore;
  • La morale - il significato e gli aspetti riflessivi di questo film sono straordinari...magari non sempre o da tutti condivisibili, ma comunque di grande importanza.

C O N S



  • Teresa Palmer - non so se è stato un mio problema, o se lei non era del tutto adatta per il ruolo, ma onestamente la sua interpretazione della protagonista non è riuscita a convincermi del tutto... anche se poi alla fine mi sono "abituata".



Consiglierei questo film? Assolutamente sì, ma solo a chi ama lasciarsi travolgere dai sentimenti, a quelle persone incondizionatamente innamorate dell'amore, perché alla fine ci si ritrova così straripanti di emozioni da restare senza fiato. ❤


TRAVOLGENTE  RIFLESSIVO  TOCCANTE


MOLTO BELLO


lunedì 16 maggio 2016

#MotivationalMonday w/ the First Lady


#MotivanionalMonday rubrica di BTS of my Soul a cadenza settimanale dove, ogni lunedì, verrano postate frasi motivazionali e di ispirazione, accompagnate da un consiglio letterario o cinematografico il più possibile inerente al contesto.


The future belongs to those who believe in the beauty of their dreams.
- Eleanor Roosevelt

Ah, ma quindi non hai abbandonato questa rubrica?
No, ma se mi state guardando come Olivia Pope guarda i suoi nemici... be', non potrei darvi torto.


Ultimamente le cose non stanno andando alla grande: un po' di brutti pensieri, un brutto ricordo che in questo periodo riaffiora, problemi presenti e altri in arrivo... insomma, cose di routine e che purtroppo tutti siamo costretti a sopportare.
Eppure, un qualche lato di me, chissà quale e quanto nascosto, mi ha chiesto: e quindi molli tutto? Hai faticato tanto per aprire questo blog, creare delle rubriche interessanti e che ti rappresentino, dare speranza alle persone... per poi buttare tutto e chiudere i battenti?
Ogni tanto gli schiaffi servono a svegliarci da un sonno colmo di incubi.
sabato 14 maggio 2016

Liebster Award 2016



E' un premio che viene conferito da blogger ad altri blogger tramite una nomination e serve per far conoscere i blog nella rete.

R E G O L A M E N T O


  • Ringraziare chi ci ha premiato;
  • Scrivere qualcosa sul blog che preferite;
  • Rispondere alle 11 domande del blog che ci ha nominato;
  • Scrivere, a piacere, 11 cose su di te;
  • Nominare a tua volta 11 blog con meno di 200 followers;
  • Formulare 11 domande per i blog nominati;
  • Informare i blogger della nomination.

Ringrazio di cuore per la nomination Jess di The avid reader e Silvia di Cinebooks Blog. Non ero a conoscenza di questo premio e scoprirlo con due nomination, tra cui una come blog preferito... sono senza parole, credetemi. Vi ringrazio infinitamente per questa magnifica sorpresa.


B L O G  P R E F E R I T O

Adoro diversi blog, nel mio cuore ce ne sono pochi e sono quelli che ogni settimana cerco di visitare per poterne leggere i post arretrati... ma visto che devo sceglierne uno, e due dei miei preferiti mi hanno già nominata ❤, posso sicuramente dirvi che
venerdì 13 maggio 2016

FBI - May 2016



Federal Blogger Investigators rubrica di BTS of my Soul a cadenza mensile, inerente a una delle diramazioni più importanti dell'F.B.I.: i Blogger Investigators. ;) Ogni secondo venerdì del mese verrà inserito un post con degli indizi che portano a un libro/film o serie tv specifico/a... chi vorrà partecipare dovrà cercare di indovinare. L'ultimo venerdì del mese verrà annunciato il vincitore che si approprierà della targhetta/certificato che attesta in modo ufficiale il blogger come vero Agente.


Regolamento - ATTENZIONE, c'è una novità importante:


  • la partecipazione è aperta a tutti i blogger lettori fissi di questo blog;
  • se possibile, pubblicizzare l'iniziativa sui social network - esempio: Google+, Pagina Facebook, Twitter.. etc.;
  • è consentito porre domande - la commissione deciderà se sarà o meno opportuno rispondere;
  • è consentito dare un massimo di tre risposte - da inviare tramite email all'indirizzo jennifermarando88@gmail.com;
  • come impostare la mail per facilitarne la lettura nella mia posta in arrivo, nell'oggetto inserite il titolo del post - "FBI - #mese e anno corrente", il link al vostro blog e le risposte;
  • è possibile partecipare fino al giovedì prima dell'ultimo venerdì del mese - ovvero quando verrà annunciato il vincitore;
  • alla fine dell'anno - quindi a partire da Dicembre 2016 - il blogger che avrà vinto più volte di tutti l'attestato vincerà il premio di "Miglior Agente" e riceverà un buono regalo di 10,00 € su Amazon o Kobo - il vincitore mi indicherà la preferenza privatamente.

Siete pronti? Vi siete allenati duramente come se foste a Quantico? Mi raccomando, vengono reclutati solo i migliori agenti. :)



Ecco gli indizi del film che dovrete indovinare:

  1. Il film in questione è un remake;
  2. Gli attori, protagonisti di questa storia, hanno già lavorato insieme diversi anni prima;
  3. La storia è ambientata a Chicago.

Attendo con ansia le vostre eventuali domande e risposte... :)

Buona fortuna a tutti,

mercoledì 11 maggio 2016

Review: Captain America: Civil War, Anthony and Joe Russo


Finalmente l'attesissimo terzo capitolo della trilogia di Captain America è arrivato.
Captain America: Civil War, vediamo un po' com'è andata...



CAPTAIN AMERICA: CIVIL WAR

Anthony and Joe Russo

Regia: Anthony and Joe Russo
Sceneggiatura: Christopher Markus & Stephen McFeely
Produttore: Kevin Feige
Produttore esecutivo: Nate Moore, Stan Lee, Victoria Alonso, Patricia Whitcher, Louis D'Esposito
Casa di produzione: Marvel Studios
Paese: USA
Anno: 2016
Genere: azione, fantascienza
Durata: 147 min

TRAMA:
Le conseguenze del grande scontro avvenuto in Avengers: Age of Ultron portano ad una resa dei conti tra i Vendicatori e gli stati nazionali. L'America in primis chiede agli eroi di registrarsi, cioè di smettere di essere indipendenti e agire sotto il comando degli stati sovrani. La squadra si spacca così a metà, con una parte di eroi (facente capo ad Iron Man) favorevole all'idea per poter continuare la propria missione e un'altra (facente capo a Capitan America) convinta che tutto questo vada contro la loro stessa idea di missione. Divisi e con obiettivi diversi, i Vendicatori devono affrontare la minaccia di un terrorista che compie terribili attentati proprio ai loro danni, colpendo tra gli altri anche il re di Wakanda, stato africano in prima linea nel conflitto ai superumani poiché produttore di un metallo unico e utile alla causa. In tutto questo il soldato d'inverno, Bucky Barnes, è tornato e pare essere proprio lui il responsabile degli attacchi, di nuovo privo di memoria, di nuovo preda di una volontà altrui e di nuovo bisognoso dell'aiuto di Capitan America.




Lasciatemi fare una confessione: non è da molto che sono entrata nel meraviglioso universo Marvel, fino a qualche anno fa - prima della comparsa di Marvel's Agents of S.H.I.E.L.D. - ogni genere di pellicola inerente ai supereroi era da me totalmente snobbata.


Sì, dovrei essere messa alla gogna per una tale confessione, ma ora sono una più che degna sostenitrice. u.u Meglio tardi che mai, no? xD

Detto questo, torniamo al film in questione e vediamo insieme cosa ha suscitato in me la visione di Captain America: Civil War.

Fin dai lontanissimi tempi del primo trailer, durante il quale era piuttosto chiaro che ci sarebbe stato uno scontro tra due dei più amati Avengers, sapevo a cosa sarei andata incontro, sapevo che avrei sofferto e che la fase post-pellicola sarebbe stata all'insegna di un conflitto interiore.
Questo terzo capitolo, della meravigliosa trilogia dedita al buon capitano, ha qualcosa in più delle precedenti - che sono di tutto rispetto - perché induce i sostenitori a dover prendere una decisione alquanto difficile: da che parte state?
Sembrerà una domanda banale e semplice, alla fine chiunque sia all'interno di questo fantastico universo ha un preferito, eppure Civil War è in grado di far cadere ogni certezza, portando anche il più solido fan ad avere dei dubbi.

Se da una parte, quella del geniale milionario Tony Stark, sappiamo che dove ci sono superpoteri devono esserci disciplina e regole, dall'altra, quella del coraggioso e testardo Steve Rogers, conveniamo che ciò che rende super questi eroi è proprio il loro libero arbitrio, il fatto che per scelta utilizzino le loro vite e il loro tempo per salvare le nostre da incredibili minacce.
Insomma, schierarsi non è semplice, così come non lo è sapere con certezza quale sia la cosa giusta; non ci resta quindi che seguire il nostro istinto e il nostro cuore, comunque vada.

Dove mi ha condotto il mio cuore?
Be', nonostante comprendessi le ragioni di Tony Stark, mi è stato inevitabile schierarmi con Steve e sostenere i suoi punti... ma vi assicuro che la scelta è stata tutt'altro che semplice e indolore.

Ora vediamo ciò che mi ha fatto amare tantissimo Captain America: Civil War:

  • Marvel - un nome una garanzia. Ancora non mi spiego come abbia potuto ignorare questo incredibile mondo fino a pochi anni fa, un mondo all'interno del quale non finisci mai di stupirti, di amare, odiare, soffrire e gioire... un mondo dove azione ed emozione si fondono per insidiarsi dentro di te e non lasciarti mai più;
  • Trama - Civil War ha un'ottima trama, ben strutturata e in grado di reggere non solo il film stesso ma anche tutti i capitoli precedenti - suoi e non solo. Ci sono diversi richiami, come all'ultimo degli Iron Man e Avengers, e questa è una grandiosa ricompensa per i veri sostenitori;
  • Ironia - cosa c'è di più bello di un sorriso o una sana risata? Be', questo film, nonostante la profondità, la delicatezza e serietà del tema trattato, è capace di alleggerire il tutto con delle semplici battute;
  • Azione - e tanta! Si sono impegnati parecchio e il risultato è straordinario, pur non essendo un'amante dell'azione;
  • Robert Downey Jr. - devo davvero spiegare questo punto? Io non credo... ;)
  • Sebastian Stan - impeccabile buono/cattivo, straordinario sotto ogni punto di vista;
  • Chris Evan - Oh.Mio.Dio. Nel primo Captain America: Il primo vendicato era carino, nel secondo Captain America: The Winter Soldier era un bel ragazzo, ma ora... fatemi dire che è proprio un gran figo!




Bellezza di Chris a parte, questo film ha decisamente ottenuto un riscontro positivo. Non mi ha delusa, mi ha tenuta incollata allo schermo - nonostante i vicini di poltrona a dir poco rumorosi e fastidiosi-, mi ha coinvolta interamente, facendomi vivere la storia come se fossi lì insieme a loro.
Sono uscita dalla sala con un miliardo di emozioni dentro il cuore, ma la cosa che più ho adorato è la felicità di aver visto l'ennesimo capolavoro di produzione Marvel.

STUPENDO - STRAORDINARIAMENTE COINVOLGENTE

venerdì 6 maggio 2016

Roller Coaster Summary - April 2016




Roller Coaster Summary è rubrica di BTS of my Soul a cadenza mensile, che ha l'intento di riportare i blogger sulla giostra di emozioni provate nel mese precedente grazie ai libri e film.

  1. Favorite picture/book cover/poster? Immagine/Copertina/Locandina preferita?
  2. Favorite character? Personaggio preferito?
  3. Favorite phrase/dialog? Frase/dialogo preferito?
  4. Worst book/film/serie tv? Peggior libro/film/serie tv?
  5. Summarize your month with a pic/gif. Riassumi il tuo mese con un'immagine/gif.






FAVORITE PICTURE



Chi mi è vicino sa benissimo la ragione che mi ha spinta a mettere questa foto: lo yoga sta entrando a far parte della mia vita, è iniziato tutto da una leggera curiosità, successivamente tramutata in interesse e ora ho iniziato a frequentare un corso. Sono ancora davvero agli inizi, ma posso già sbilanciarmi e dire che sono certa lascerà un'impronta indelebile nella mia vita.



FAVORITE CHARACTER


Jake Ballard, un a dir poco interessante personaggio della serie tv Scandal che, fin dalla sua prima apparizione, mi ha portata ad avere sentimenti contrastanti nei confronti della mia ship iniziale.

Ballard mi ha conquistata in un battito di ciglia, nel vero senso della parola: ha attirato la mia attenzione, ha trascinato il mio cuore dentro la sua anima, conducendomi dentro il contorto mondo che sta dietro il misterioso, pericoloso e discutibile B-613 - sotto divisione della CIA.



FAVORITE PHRASE/DIALOG




Run away with me, Liv, save me.




WORST SERIE TV

Ammetto che ultimamente sono diventata molto selettiva con le serie tv, da Gennaio ad oggi ne ho abbandonate parecchie e tra queste c'è Shadowunters che non mi è piaciuta fin dal primo episodio. Ho provato a darle qualche possibilità, lasciando passare delle puntate, ma purtroppo al decimo episodio ho gettato la spugna. Me ne mancherebbero tre, il che mi fa quasi venir voglia di finirla per principio... ci penserò su, ma sicuramente si aggiudica il posto come peggior serie tv del mese. u.u #sorrynotsorry



SUMMARIZE YOUR MONTH W/ A GIF




Lavoro, palestra, yoga, dieta, planning estivo, parenti, buste, regali, amici, blog... e molto altro. Questo è un po' ciò che mi accompagna ogni mese, ma devo dire che il buon caro Aprile 2016 ci si è messo di impegno a farmi andare in fumo il cervello.

E anche per questo mese è tutto...
Com'è stato il vostro Aprile? Quali sono le vostre risposte alle domande?
Attendo con ansia i recap. :)

Un grande abbraccio,
Jennifer

mercoledì 4 maggio 2016

Chit Chat: Civil War w/ Agent J. Ellis




Chit Chat rubrica di BTS of my Soul a cadenza mensile dove, ogni primo mercoledì del mese, vi proporrò qualche tema particolare, tramite un post leggero e chiacchiericcio... una semplice idea per scambiare qualche chiacchiera con i lettori del blog.


Quante volte da piccoli ci è ha capitato di desiderare dei super poteri? Magari proprio quelli dei nostri supereroi preferiti: volare, il teletrasporto, la vista a raggi x, la super forza, la velocità...
È così che, in attesa di Captain America: Civil War - in uscita nelle sale proprio oggi -, la mia cara amica Francesca mi ha dato l'idea per questo Chit-Chat: come mi immagino da supereroe?


Come prima cosa bisogna pensare quali caratteristiche si desidera possedere: semplice umano che si avvale della tecnologia? Alieno? Mago? Dio di un'altra galassia?

In questo caso, essendo un'appassionata di Marvel's Agents of S.H.I.E.L.D. - e in particolare, avendo da sempre un debole per Skye aka Quake/Daisy Johnson -, ho deciso di voler essere un Ibrido Inumano* con i seguenti superpoteri:

Telecinesi: è la capacità mentale di muovere e controllare con la forza del pensiero oggetti anche molto pesanti o anche intervenire al livello delle molecole (allora si parla di microcinesi o telecinesi a livello molecolare). Questo potere ha numerose varianti, che variano dalla semplice locomozione di oggetti al riarrangiamento molecolare, nonché la manipolaziione della realtà o il teletrasporto;

Super-riflessi: capacità di reagire a velocità enormemente superiore rispetto ad un umano comune, oltre le capacità umane, schivando ad esempio frecce o pallottole a distanza ravvicinata;

Intelligenza sovrumana: intelligenza geniale, al di sopra delle comuni facoltà umane.


Che ne dite? Non vi ho convinti con il meraviglioso Tony Stark? :)

Ora passiamo ad un altro elemento, a mio avviso, molto importante per un supereroe: l'abbigliamento.
SuperheroCercherò di non soffermarmi sulle svariate tutine proposte, direi che possiamo semplicemente stenderne un velo pietoso sopra e passare direttamente al mio look ideale!

Un look che va dal total black al as black as you can.
Jeans neri, comodi e strappati; scarpe alte, ma che non impediscono di correre e combattere; canotta, preferibilmente nera, ma anche grigia o bianca può andare - sopratutto se accompagnata da una camicia color jeans chiaro; giubbotto di pelle nera.

Questo è per me un look da vera badass, da donna con gli attributi pronta a lottare con tutte le sue forze per fare giustizia e salvare innocenti.




E infine, ma non per importanza, è necessario che questo supereroe abbia un nome.
Dopo una lunghissima serie di nomi scartati, sempre la mia cara amica Francesca, mi ha trovato il nome perfetto: Agent J. Ellis. Agent, perché come potrete aver intuito voglio assolutamente essere un agente dello SHIELD, J. per Jennifer e Ellis per la famosa isola di New York.


Ora tocca a voi! Come vorreste essere da supereroi? Che nome scegliereste? Che poteri? Vi lascio anche un link (qui) dove potete trovare l'elenco dei superpoteri... attendo con ansia i vostri commenti! *.*

Adesso non ci resta che andare al cinema e vedere Captain America: Civil War. Quale team siete? #TeamCap o #TeamIronMan? :)



* Inumani: Individui geneticamente superiori agli esseri umani creati tramite esperimenti della razza extraterrestre dei Kree per essere usati come armi, gli Inumani hanno evoluto la loro società parallelamente a quella umana ma rimanendo nascosti per millenni tra le vette dell'Himalaya in una città chiamata Attilan, successivamente migrata sulla Luna. La loro esistenza, un tempo segreta, è divenuta di dominio pubblico nell'Universo Marvel grazie alle costanti collaborazioni della Famiglia Reale Inumana con supereroi quali i Fantastici Quattro, i Vendicatori e gli X-Men.
Ibridi Inumani: tribù di Inumani che hanno vissuto a stretto contatto con gli esseri umani dando vita a una discendenza ibrida.
lunedì 2 maggio 2016

Ritratto di Signora - Maggio 2016



Ritratto di Signora è rubrica a cadenza mensile in collaborazione con Monica, Miki, Federica, Daniela e Francesca. Parleremo ogni primo Lunedì del mese di questo meraviglioso universo femminile, raccontando storie di donne straordinarie che ci ispirano e ricordano di essere sempre forti e coraggiose.



Bentornati ad un nuovo appuntamento della rubrica Ritratto di Signora.

Questo mese troviamo Federica, che con le sue parole ci trasporta nel mondo di Sampat Pal e della sua Pink Gang.





Anni fa ho letto un libro al quale forse non ho prestato l'attenzione che avrei dovuto.
Ora non sarei in grado di citarne brani o stralci, ma la storia è una di quelle che rimane impressa nella mente.
“Con il sari rosa”, la storia di Sampat Pal  e della sua Pink Gang.