SOCIAL MEDIA

mercoledì 11 maggio 2016

Review: Captain America: Civil War, Anthony and Joe Russo


Finalmente l'attesissimo terzo capitolo della trilogia di Captain America è arrivato.
Captain America: Civil War, vediamo un po' com'è andata...



CAPTAIN AMERICA: CIVIL WAR

Anthony and Joe Russo

Regia: Anthony and Joe Russo
Sceneggiatura: Christopher Markus & Stephen McFeely
Produttore: Kevin Feige
Produttore esecutivo: Nate Moore, Stan Lee, Victoria Alonso, Patricia Whitcher, Louis D'Esposito
Casa di produzione: Marvel Studios
Paese: USA
Anno: 2016
Genere: azione, fantascienza
Durata: 147 min

TRAMA:
Le conseguenze del grande scontro avvenuto in Avengers: Age of Ultron portano ad una resa dei conti tra i Vendicatori e gli stati nazionali. L'America in primis chiede agli eroi di registrarsi, cioè di smettere di essere indipendenti e agire sotto il comando degli stati sovrani. La squadra si spacca così a metà, con una parte di eroi (facente capo ad Iron Man) favorevole all'idea per poter continuare la propria missione e un'altra (facente capo a Capitan America) convinta che tutto questo vada contro la loro stessa idea di missione. Divisi e con obiettivi diversi, i Vendicatori devono affrontare la minaccia di un terrorista che compie terribili attentati proprio ai loro danni, colpendo tra gli altri anche il re di Wakanda, stato africano in prima linea nel conflitto ai superumani poiché produttore di un metallo unico e utile alla causa. In tutto questo il soldato d'inverno, Bucky Barnes, è tornato e pare essere proprio lui il responsabile degli attacchi, di nuovo privo di memoria, di nuovo preda di una volontà altrui e di nuovo bisognoso dell'aiuto di Capitan America.




Lasciatemi fare una confessione: non è da molto che sono entrata nel meraviglioso universo Marvel, fino a qualche anno fa - prima della comparsa di Marvel's Agents of S.H.I.E.L.D. - ogni genere di pellicola inerente ai supereroi era da me totalmente snobbata.


Sì, dovrei essere messa alla gogna per una tale confessione, ma ora sono una più che degna sostenitrice. u.u Meglio tardi che mai, no? xD

Detto questo, torniamo al film in questione e vediamo insieme cosa ha suscitato in me la visione di Captain America: Civil War.

Fin dai lontanissimi tempi del primo trailer, durante il quale era piuttosto chiaro che ci sarebbe stato uno scontro tra due dei più amati Avengers, sapevo a cosa sarei andata incontro, sapevo che avrei sofferto e che la fase post-pellicola sarebbe stata all'insegna di un conflitto interiore.
Questo terzo capitolo, della meravigliosa trilogia dedita al buon capitano, ha qualcosa in più delle precedenti - che sono di tutto rispetto - perché induce i sostenitori a dover prendere una decisione alquanto difficile: da che parte state?
Sembrerà una domanda banale e semplice, alla fine chiunque sia all'interno di questo fantastico universo ha un preferito, eppure Civil War è in grado di far cadere ogni certezza, portando anche il più solido fan ad avere dei dubbi.

Se da una parte, quella del geniale milionario Tony Stark, sappiamo che dove ci sono superpoteri devono esserci disciplina e regole, dall'altra, quella del coraggioso e testardo Steve Rogers, conveniamo che ciò che rende super questi eroi è proprio il loro libero arbitrio, il fatto che per scelta utilizzino le loro vite e il loro tempo per salvare le nostre da incredibili minacce.
Insomma, schierarsi non è semplice, così come non lo è sapere con certezza quale sia la cosa giusta; non ci resta quindi che seguire il nostro istinto e il nostro cuore, comunque vada.

Dove mi ha condotto il mio cuore?
Be', nonostante comprendessi le ragioni di Tony Stark, mi è stato inevitabile schierarmi con Steve e sostenere i suoi punti... ma vi assicuro che la scelta è stata tutt'altro che semplice e indolore.

Ora vediamo ciò che mi ha fatto amare tantissimo Captain America: Civil War:

  • Marvel - un nome una garanzia. Ancora non mi spiego come abbia potuto ignorare questo incredibile mondo fino a pochi anni fa, un mondo all'interno del quale non finisci mai di stupirti, di amare, odiare, soffrire e gioire... un mondo dove azione ed emozione si fondono per insidiarsi dentro di te e non lasciarti mai più;
  • Trama - Civil War ha un'ottima trama, ben strutturata e in grado di reggere non solo il film stesso ma anche tutti i capitoli precedenti - suoi e non solo. Ci sono diversi richiami, come all'ultimo degli Iron Man e Avengers, e questa è una grandiosa ricompensa per i veri sostenitori;
  • Ironia - cosa c'è di più bello di un sorriso o una sana risata? Be', questo film, nonostante la profondità, la delicatezza e serietà del tema trattato, è capace di alleggerire il tutto con delle semplici battute;
  • Azione - e tanta! Si sono impegnati parecchio e il risultato è straordinario, pur non essendo un'amante dell'azione;
  • Robert Downey Jr. - devo davvero spiegare questo punto? Io non credo... ;)
  • Sebastian Stan - impeccabile buono/cattivo, straordinario sotto ogni punto di vista;
  • Chris Evan - Oh.Mio.Dio. Nel primo Captain America: Il primo vendicato era carino, nel secondo Captain America: The Winter Soldier era un bel ragazzo, ma ora... fatemi dire che è proprio un gran figo!




Bellezza di Chris a parte, questo film ha decisamente ottenuto un riscontro positivo. Non mi ha delusa, mi ha tenuta incollata allo schermo - nonostante i vicini di poltrona a dir poco rumorosi e fastidiosi-, mi ha coinvolta interamente, facendomi vivere la storia come se fossi lì insieme a loro.
Sono uscita dalla sala con un miliardo di emozioni dentro il cuore, ma la cosa che più ho adorato è la felicità di aver visto l'ennesimo capolavoro di produzione Marvel.

STUPENDO - STRAORDINARIAMENTE COINVOLGENTE

6 commenti :

  1. Concordo molto con la tua recensione, intanto anche io non seguo la marvel da tanto, ma dopo che una mia amica mi ha portato a vedere un loro film, da allora li vedo quasi tutti :)
    anche io sto dalla parte di captain america, posso capire le ragioni di iron man e di chi lo sostiene, ma per me la giustizia sta dalla parte di steve, perché lui mai dovrebbe intervenire solo nel caso in cui gli diano il permesso? e rischiare così di dover seguire i desideri di alcune persone e non i propri? no...
    anche per me non è stato facile schierarmi dalla parte di steve, per me aveva ragione lui, però d'altro canto come personaggio mi era sempre piaciuto di più iron man... e finito civil war invece ho trovato le mie certezze ribaltate: iron man purtroppo non mi piace più, per tutto il film ho sperato che aiutasse i suoi amici, non doveva cambiare idee, ma come ha potuto lasciare i suoi amici lì dentro in quella prigione? non posso accettarlo...
    concordo su tutti i punti positivi che hai messo e sì, chris evan è diventato così carino che sinceramente non riesco a smettere di vedere le foto e le gif che vengono postate in giro :)
    Io però non gli avrei dato un punteggio così alto, per me è un 4/5 :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, quanto sei stata dolce?! *.* Adoro il fatto che tu abbia voluto scrivermi bene il tuo pensiero sul film, ti ringrazio infinitamente per questo. ❤
      Sono felice di aver trovato una blogger con la quale posso parlare dell'universo Marvel. :D

      Elimina
  2. Accidenti accidenti accidenti devo vederloooo

    RispondiElimina
  3. Jen! La nuova grafica è strepitosa!! *O* *va a nascondersi per non averlo potuto dire prima.. Devo assolutamente vedere questo film...il mi ragazzo mi tartassa da quando è uscito ahah! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesorooooooo ❤ grazie mille! Non c'è da tanto, l'hai vista quasi subito, tranquilla!
      Ascolta il tuo ragazzo, questo film merita. :D

      Elimina