SOCIAL MEDIA

sabato 25 giugno 2016

FBI - June Awards Ceremony



Federal Blogger Investigators è una rubrica da me creata a cadenza mensile, inerente a una delle diramazioni più importanti dell'F.B.I.: i Blogger Investigators. ;) Ogni secondo venerdì del mese verrà inserito un post con degli indizi che portano a un libro/film o serie tv specifico/a... chi vorrà partecipare dovrà cercare di indovinare. L'ultimo venerdì del mese verrà annunciato il vincitore che si approprierà della targhetta/certificato che attesta in modo ufficiale il blogger come vero Agente.


Eccoci arrivati al venerdì più importante del mese: il giorno della premiazione!
Anche questa volta posso ritenermi soddisfatta del riscontro ottenuto, ho notato molti bravissimi agenti e trovato un altro Agente Senior che, grazie alla sua esperienza, ha indovinato il film in questione, dopo aver letto i seguenti indizi:

  1. Sono presenti diversi flashback;
  2. Le varie strade narrative raccontano l'evolversi della relazione tra i due uomini protagonisti;
  3. Il film ha ricevuto una candidatura agli Oscar.

Congratulazioni quindi al nostro Agente Speciale
venerdì 10 giugno 2016

FBI - June 2016



Federal Blogger Investigators rubrica di BTS of my Soul a cadenza mensile, inerente a una delle diramazioni più importanti dell'F.B.I.: i Blogger Investigators. ;) Ogni secondo venerdì del mese verrà inserito un post con degli indizi che portano a un libro/film o serie tv specifico/a... chi vorrà partecipare dovrà cercare di indovinare. L'ultimo venerdì del mese verrà annunciato il vincitore che si approprierà della targhetta/certificato che attesta in modo ufficiale il blogger come vero Agente.


Regolamento - ATTENZIONE, c'è una novità importante:


  • la partecipazione è aperta a tutti i blogger lettori fissi di questo blog;
  • se possibile, pubblicizzare l'iniziativa sui social network - esempio: Google+, Pagina Facebook, Twitter.. etc.;
  • è consentito porre domande - massimo tre a testa e la commissione deciderà se sarà o meno opportuno rispondere;
  • è consentito dare un massimo di tre risposte - da inviare tramite email all'indirizzo jennifermarando88@gmail.com;
  • come impostare la mail per facilitarne la lettura nella mia posta in arrivo, nell'oggetto inserite il titolo del post - "FBI - #mese e anno corrente", il link al vostro blog e le risposte;
  • è possibile partecipare fino al giovedì prima dell'ultimo venerdì del mese - ovvero quando verrà annunciato il vincitore;
  • alla fine dell'anno - quindi a partire da Dicembre 2016 - il blogger che avrà vinto più volte di tutti l'attestato vincerà il premio di "Miglior Agente" e riceverà un buono regalo di 10,00 € su Amazon o Kobo - il vincitore mi indicherà la preferenza privatamente.

Siete pronti? Vi siete allenati duramente come se foste a Quantico? Mi raccomando, vengono reclutati solo i migliori agenti. :)



Ecco gli indizi del film che dovrete indovinare:

  1. Sono presenti diversi flashback;
  2. Le varie strade narrative raccontano l'evolversi della relazione tra i due uomini protagonisti;
  3. Il film ha ricevuto una candidatura agli Oscar.

Attendo con ansia le vostre eventuali domande e risposte (massimo tre a testa)... :)

Buona fortuna a tutti,

mercoledì 8 giugno 2016

Summer Body Challenge




L'estate è alle porte e, puntuale come le bollette, ecco che arrivano anche i nostri conti con la bilancia: dopo un lungo inverno all'insegna delle abbuffate natalizie, delle chiacchiere di carnevale, colombe e uova di pasqua, siamo arrivati alla stagione del "io solo un'insalata, grazie!".
Ovviamente sto esagerando, ma credo che quasi tutti vorremmo perdere quel chiletto in più o comunque vedere il nostro fisico un po' più tonico.

E chi meglio della regina del divano, serie tv e gelato può darvi una mano?! xD


Chi mi conosce e/o segue il mio blog da diverso tempo, sa perfettamente che la mia pigrizia è annientata da un personal trainer - Marina Colombo - che, con non poca determinazione, mi distrugge ogni settimana.
Ormai è un anno che la conosco ed è un anno che cerco di imparare più cose possibili da lei, per questo oggi sono qui a condividere con voi alcuni dei segreti di chi sa come trattare bene il proprio corpo.

Voglio essere chiara, questa challenge non è per andare contro chi ha qualche chilo in più e sapete perché? Perché il problema non è il peso, ma il rispetto che si ha per il proprio corpo, prevenendo eventuali futuri problemi.
Quando mangiamo male la società ci porta a pensare che stiamo facendo una cosa sbagliata perché poi ingrassiamo... be', e quindi? È davvero questo che conta? Sapete quanti eterni magri incontriamo ogni giorno che mangiano anche peggio di molte persone in sovrappeso?
Ciò che dovremmo calcolare sono gli effetti che avrà il nostro organismo dopo aver mangiato alimenti non sani. Tutti conosciamo malattie e problematiche come il diabete, l'osteoporosi, cirrosi, cancro, il colesterolo alto...
Ricordatevi sempre che siamo ciò che mangiamo - e ce lo dimostra ogni singolo giorno il nostro corpo anche attraverso denti meno sani, gengive infiammate, afte, brufoli, pelle secca e spenta, capelli poco lucenti...

Con questo non voglio spaventarvi, né puntarvi il dito contro e dirvi "allora, volete ancora mangiare così male?", ma vorrei solo farvi capire che la challenge altro non è che un modo per farvi conoscere un nuovo meraviglioso universo: health lifestyle, dove ciò che conta è l'amore per se stessi.

Corretta alimentazione ed esercizio costante sono la base di uno stile di vita sano, e credetemi quando vi dico che si ripercuoterà inaspettatamente anche sul vostro umore e modo di vedere il mondo.

Bene, è il momento di arrivare al sodo della questione ed esporre la 30 days challenge che propongo a chi, come me, vorrà impegnarsi sfidando se stesso per farsi del bene.
Siete pronti? ;)

La 30 days challenge vedrà sei tipi di esercizi molto comuni negli allenamenti: squats, leg raises, crunches, planks, lunges e burpees. Ogni giorno sarà composto da una tripletta di esercizi da compiere che, in modo graduale, aumenterà nel numero di ripetizioni.
Lo scopo finale di questa challenge è, oltre rassodare e aumentare la massa muscolare, dimostrare a se stessi che, con un po' di costanza e buona volontà, si possono ottenere degli ottimi risultati.

Are you ready?!
Qui sotto trovate l'immagine guida per i vostri prossimi 30 giorni. Se parteciperete a questa challenge - non importa quando iniziate, potete farlo oggi, domani o tra mesi/anni - fatemelo sapere e magari aggiornatemi sui vostri progressi! Potete farlo qui nei commenti o attraverso i social network... chissà, può essere che un domani ci ritroveremo tutti insieme ad allenarci per passare un health time in compagnia. ;)




Spero davvero di avervi incuriosito, o comunque di avervi condotto ad una riflessione sull'argomento; se noterò un certo interesse, probabilmente in futuro porterò avanti il discorso attraverso una rubrica di consigli utili per un impeccabile Health Lifestyle.
Consigli sull'alimentazione, sull'esercizio fisico, qualcosa di mirato per delle specifiche zone del corpo...
Che ne dite? Potreste essere interessati?
Mi raccomando, fatemi sapere. :) Sarei solo felice di condividere con voi ciò ogni giorno imparo da veri professionisti.

Un abbraccio dolcissimo a tutti.
Con amore,


lunedì 6 giugno 2016

Ritratto di Signora - Giugno 2016



Ritratto di Signora è rubrica a cadenza mensile in collaborazione con Monica, Miki, Federica, Daniela e Francesca. Parleremo ogni primo Lunedì del mese di questo meraviglioso universo femminile, raccontando storie di donne straordinarie che ci ispirano e ricordano di essere sempre forti e coraggiose.



Bentornati ad un nuovo appuntamento della rubrica Ritratto di Signora.

Questa è la volta di Francesca, pronta a svelarci tanti interessanti e lodevoli pregi di una giovane e bellissima attrice: Emma Watson.





Questo mese voglio parlarvi di un'altra ragazza che - a parer mio – è un modello positivo per i giovani. Sto parlando di Emma Watson, il cui nome completo è Emma Charlotte Duerre Watson.
Emma nasce a Parigi il 15 aprile 1990 e vive in quella bellissima città fino all'età di 5 anni, quando i suoi genitori divorziano e lei si deve trasferire nell'Oxfordshire insieme alla madre alternando delle settimane a casa del padre a Londra.
Il suo interesse per la recitazione nasce a scuola ed è lì che partecipa ai primi drammi ma il suo primo ruolo davvero importante arriva con il primo film di Harry Potter ed è qui, con il ruolo di Hermione, che ho avuto il piacere di vedere recitare questa giovanissima attrice che in comune con il suo personaggio ha la testa sulle spalle - pensate che mentre Daniel Radcliffe (Harry)  raccontava delle sue poesie e Rupert Grint (Ron) voleva investire in un furgoncino per gelati, lei parlava di università e studi economici e non era sicura che la sua strada fosse fare l'attrice – e il voler battersi per ciò che è importante.
La carriera di Emma continuerà con i film Marilyn, Noi siamo infinito, che mi ha commosso, dove i tre protagonisti vivono un processo di crescita, Bling Ring, Noah, Regression, Colonia, dove interpreta una ragazza che va a salvare il suo amore e l'ultimo La Bella e la Bestia in cui interpreterà Belle, che sono molto curiosa di vedere.

<<(...) dopo due thriller piuttosto bui, "La bella e la bestia" si è rivelato l’antidoto perfetto: romantico, gioioso, pieno di canzoni... Sì, la danza delle tazzine era proprio ciò di cui avevo bisogno... >>. 

Emma oltre ad essere un'attrice è impegnata anche nel sociale.
Nel 2009 viene coinvolta come consulente creativo per People Tree, un marchio di moda equo-solidale e con loro nel 2011, dopo una visita ai bassifondi Dhaka in Bangladesh, crea una linea di moda sostenibile.

Dopo aver visto la baraccopoli di Dhaka e le condizioni in cui queste persone vivono e lavorano per produrre fast fashion, direi (…) che questo non è il modo in cui dovremmo fare vestiti nel mondo moderno. Questi lavoratori non hanno diritti e lavorano ogni ora del giorno solo per sfamare le loro famiglie. Il commercio equo e solidale offre alle famiglie la possibilità di stare insieme (…) e di essere pagati con un salario equo. Esso (…) non toglie la loro dignità. 

Al Met Gala di quest'anno Emma si è presentata con un abito stupendo realizzato con plastica riciclata e tessuto biologico nato dalla collaborazione tra Calvin Klein ed Eco-Age che ha portato alla creazione del nuovo tessuto Newlife fatto al 100%  con bottiglie di plastica riciclate.

La plastica è uno dei principali inquinanti del pianeta. Essere in grado di riutilizzare questo tipo di rifiuti e incorporarlo nel mio abito per il Met Gala dimostra che potere la creatività, la tecnologia e la moda possono avere lavorando insieme.  

Emma crede che le persone dovrebbero apprezzare ciò che possiedono e da questo nasce la sua campagna #30wears, che invita ad utilizzare quando più possibile (almeno 30 volte), magari rivisitandoli, gli abiti acquistati. 

Il 7 luglio 2014 viene nominata Goodwill Ambassador, ambasciatrice di buona volontà dall'UN Women, l'organizzazione delle Nazioni Unite che si occupa della parità di genere e la direttrice esecutiva e sottosegretario generale dell'agenzia dichiara come l'intelligenza e la passione dell'attrice consentiranno di far giungere ai suoi coetanei il messaggio di uguaglianza di UN Women. In questo ruolo pronuncia presso l'ONU il discorso per il lancio della campagna #HeforShe 
evidenziando il ruolo degli uomini nella promozione della parità di genere e si dichiara femminista. 

(…) Ho visto uomini resi fragili e insicuri dalla percezione distorta di cosa sia il successo maschile. Neanche gli uomini hanno i diritti della parità di genere. Non si parla molto spesso di come gli uomini siano imprigionati negli stereotipi di genere che li riguardano, ma vedo che lo sono. E quando se ne saranno liberati, le cose cambieranno di conseguenza anche per le donne. Se gli uomini non devono essere aggressivi per essere accettati, le donne non si sentiranno in dovere di essere sottomesse. Se gli uomini non devono avere il controllo per sentirsi tali, le donne non dovranno essere controllate. Sia gli uomini che le donne devono sentirsi liberi di essere sensibili. Sia gli uomini che le donne devono sentirsi liberi di essere forti: è tempo di pensare al genere come uno spettro, e non come a due insiemi di valori opposti. 


Infine pochi mesi fa ha fondato su Goodreads un club letterario sui temi dei diritti delle donne, Our shared shelf, in cui ogni mese viene scelto e letto un libro e poi ognuno può esprimere la sua opinione sul libro. Il giorno in cui ha aperto il club ha scritto: Cari lettori, in qualità di membro delle Nazioni Unite per le Donne, ho iniziato a leggere tantissimi libri e saggi sull'uguaglianza, tutti quelli che le mie mani sono capaci di tenere. Ma ci sono così tante bellissime cose là fuori! Divertenti, d'ispirazione, tristi, che inducono alla riflessione, capaci di rafforzarci! Ho scoperto così tanto che, certe volte, sento la mia testa esplodere… Così ho deciso di dare vita a un Club del libro Femminista, poiché voglio condividere quello che sto imparando e ascoltare ciò che voi pensate. 

Ammiro Emma Watson per tutto ciò e chissà cos'altro riuscirà a fare nei prossimi anni.

Francesca

venerdì 3 giugno 2016

#5coseche - 5 libri di cui mi piacerebbe facessero un film


#5coseche è un'iniziativa ideata dalle Twins Books Lovers a cadenza settimanale. Ogni venerdì i blog partecipanti pubblicheranno un post inerente al tema scelto. Per maggiori informazioni e per poter far parte all'iniziativa cliccate QUI. :)  




Buon venerdì! :)
Rieccoci finalmente con un nuovo appuntamento della rubrica #5coseche. Il tema di questa settimana è inerenti ai libri di cui vorrei ne realizzassero una trasposizione cinematografica.
Devo dire che non è stata difficile la scelta, avevo tutti i nomi ben fissi in mente... vediamoli insieme!


1. Il cavaliere d'inverno, Paullina Simons

Scelta rischiosa, soprattutto considerato la perfezione di questo romanzo, ma la voglia di sedermi in sala e godermi un centinaio di minuti di Tatiana e Alexander è più forte di qualsiasi dubbio e timore.
Sin dalle prime pagine di questo libro ho cominciato a riflettere sui personaggi, sugli attori che avrei voluto vedere nei panni di questi due innamorati, e devo dire che qualche nome mi ha quasi convinta. Ho immaginato l'ambientazione, pur non conoscendo bene la Russia, tantomeno la Leningrado nel periodo della seconda guerra mondiale.
Sì, sarei davvero felice se l'industria cinematografica decidesse di crearne un film - rigorosamente fatto con eccellenza.

«Addio mia canzone sotto la luna e mio respiro, mie notti bianche e giorni d'oro, mia acqua fresca e mio fuoco. Addio. Che tu possa trovare conforto e una vita migliore, e quando l'alba occidentale illuminerà ancora una volta il tuo viso adorato, sii certa che quello che ho provato per te non è stato invano. Addio... E abbi fede mia dolce Tatiana.»




2. Cancella il giorno che mi hai incontrato, Leisa Rayven

Oh, Bad Romeo.
Questa storia è un tasto dolente per la sottoscritta... le ragioni? È una storia d'amore, e già questo la dice lunga; sono due attori, praticamente il mio mondo; è presente il giusto mix di amore e struggimento, il che rende tutto diabolicamente irresistibile.
Insomma, se mai dovesse saltare in mente a qualcuno di realizzarne un film e non sapessero chi prendere come protagonista... diciamo che c'è qualcuno che si offre volontario. xD
Scherzi a parte, vederne il film al cinema potrebbe letteralmente farmi impazzire.

«L'amore è questo. Perdersi nell'altro. Essere strappata a ciò che conosci per essere solo ciò che senti. Non c'è da stupirsi se c'è chi combatte e muore in nome di questo sentimento.»



3. Delirium, Lauren Oliver

Questa è una delle mie trilogie preferite, quindi non potrei che gioire andando al cinema per vederne i film... sempre che non decidano di rovinare la storia come è successo con Divergent: sensazionali i libri, deludenti e noiosi i film - tranne il primo.
La trama di questi libri è interessanti e molto riflessiva, dovrebbe essere un grande stimolo per i registi mettersi in gioco con qualcosa del genere.
E poi, immancabile quando si tratta di me, la storia d'amore!

«Ho sempre saputo che sarebbe successo. Tutti quelli di cui ti fidi, tutti quelli su cui pensi di poter contare, prima o poi ti deluderanno. Quando vengono lasciate a se stesse, le persone mentono e ti nascondono dei segreti e cambiano e spariscono, alcune dietro una faccia o una personalità diversa, altre dietro una densa nebbia mattutina, oltre una scogliera. Ecco perché la cura è così importante. Ecco perché ne abbiamo bisogno.»




4. Le coincidenze dell'amore, Colleen Hoover

Questo è stato il mio primo incontro con la straordinaria scrittura della Hoover... e mi ha subito fatta innamorare. Ricordo ancora quei meravigliosi giorni a Fuerteventura, all'insegna del relax, della scoperta di paesaggi meravigliosi, un oceano incredibile dalle sfumature sensazionali. La ciliegina sulla torta? Questo meraviglioso libro.
Sky e Holder ti entrano nel cuore, ma in realtà è tutta colpa di Colleen che sa perfettamente come colpire l'anima dei suoi lettori.
Sì, voglio assolutamente una trasposizione cinematografica di questa storia.

«Lui socchiude gli occhi e mi prende di nuovo il viso fra le mani. Mi spinge ancora contro il frigo e avvicina pericolosamente le sue labbra alle mie. Il suo sorriso ha lasciato il posto a un’espressione terribilmente seria. Talmente impetuosa che non riesco quasi più a respirare.Si avvicina molto lentamente, finché le nostre labbra quasi non si toccano e il solo desiderio del contatto basta a paralizzarmi. Non chiude gli occhi e nemmeno io. Mi tiene ferma per qualche istante, mischiando il suo respiro al mio. Non mi sono mai sentita così fuori controllo e in balia di qualcuno, e se non si deciderà a fare qualcosa entro i prossimi tre secondi penso proprio che gli salterò addosso.Lui guarda la mia bocca e sento il bisogno fortissimo di mordermi il labbro inferiore. O il mio o il suo."Lascia che ti spieghi una cosa" mi sussurra in tono profondo. "Il momento in cui le mie labbra toccheranno le tue, quello sarà il tuo primo bacio. Perché se non hai mai provato niente significa che nessuno ti ha mai baciata. O almeno non come intendo farlo io."»



5. Forse un giorno, Colleen Hoover

Non ho messo Ugly Love solo perché dovrebbero essere già in work in progress, altrimenti ci sarebbe stata una tripletta della Hoover.
Ma il premio storia tormentata lo ha decisamente vinto Forse un giorno.
Non ho davvero parole per descrivere la struggente bellezza di questo libro e dell'amore nei confronti dei protagonisti. È tutto talmente inteso da trovarmi in difficoltà... ma come con i romanzi di Sparks, vorrei davvero piangere al cinema anche per questo capolavoro.

«Le nostre anime non sono solo compatibili: sono perfettamente accordate. Sento tutto quello che sente lei. Capisco cose senza che nemmeno debba dirle. So che ciò di cui ha bisogno è esattamente quello che potrei darle e che quello che vorrebbe potermi dare lei è qualcosa di cui non sapevo nemmeno di avere bisogno.»


Ecco, questi sono i cinque libri che vorrei tantissimo vedere trasformati in film. Libri per cui sono letteralmente impazzita e che mi provocherebbero la tachicardia in versione cinematografica.
Che mi dite di voi? Quali sarebbero le vostre scelte?

Un abbraccio pieno dell'amore di ciascuno di questi protagonisti.
La vostra inguaribile ossessionata d'amore,